Legami

Come posso dare il meglio di me e fare in modo che la mia vita abbia senso?Prima di tutto va detto che il riposo, lo spazio per me stessa e l’impegno con e per gli altri vanno di pari passo. Tempo per me, tempo per gli altri, e poi costruire qualcosa, che nasce dal più profondo di me e riesce a unire anime nella stessa sorte, con passioni comuni. Si […]

Leggi di più

Diversità

Oggi non è mai lo stesso giorno di ieri o di domani. Ci sono giornate belle e giornate brutte, soleggiate e piovose. A volte penso che ci siano tanti giorni diversi quante sono le persone che camminano sulla nostra terra. La diversità è una parola carica di significato al giorno d’oggi, ma ci sono più concetti per la stessa parola, significa più del colore o della preferenza sessuale di qualcuno. […]

Leggi di più

Intimità

Erano le quindici quando il mio telefonino ha squillato. Non avevo bisogno del nome scritto che era apparso sul mio smartphone per identificare chi mi stava chiamando. Ho sentito una voce giovane, dolce e familiare: “Nonna, vieni a prendermi a scuola oggi?” Il giovedì aiuto mia figlia con i suoi bambini dopo la scuola elementare. Non appena Annelise sale sulla mia macchina le parole si riempiono spesso di qualcosa di […]

Leggi di più

Dovere e volontarietà

Il titolo mi sembrava troppo serio, grave, con una sfumatura religiosa. Quindi ho cessato di cominciare e documentare i miei pensierini. Ma dopo alcune considerazioni mi sono deciso a scrivere. Secondo me non c’è una cosa singolare che dà senso alle mie giornate. Ci sono molte cose che hanno senso. Vorrei separare i compiti dalle cose facoltative. Essendo già sui sessanta devo anzitutto occuparmi della lunghezza della mia vita in […]

Leggi di più

Cose piccole

Il primo caffè della mattina.Il sole sulla faccia una mattina d’inverno.Sapere che questo giorno è un regalo ed è irripetibile; non ne ho vissuto un altro uguale.La bellezza: la musica, e ballare ballare ballare, l’arte.Una piccola cosa bella o diversa o strana o imprevista vista, per caso, per strada.Un obiettivo, una ragione per alzarsi dal letto la mattina. Può essere un lavoro, un appuntamento, un incontro con qualcuno…Momenti per riflettere.Stare […]

Leggi di più

Forma

Sono stata una di quelle che sono espressamente orientate al lavoro. Amavo il mio mestiere come dentista, amavo i miei pazienti, avevamo nel mio studio una bella atmosfera e sentivo che i pazienti erano soddisfatti, si fidavano di me e non avevano paura dei trattamenti e delle procedure. Molti di loro diventavano miei amici. Dopo aver lasciato la mia carriera ed essere andata in pensione tutto è cambiato. Ho dovuto […]

Leggi di più

Respiro

Oggi, 21 gennaio, mi sono svegliato alle 04:30. Sono abbastanza riposato, però vorrei restare a letto per un po’. Prendo un libro e inizio a leggere, tra un’oretta guardo il cielo e vedo il colore magnifico. Prendo le mie cose, esco per andare alla spiaggia e guardare l’alba. Trovo un posto, mi siedo e guardo come il sole si alza lentamente, ma con una grazia, umiltà e certezza che non […]

Leggi di più

Contatti

Ogni giorno immersa nel tran tran della routine, cerco di trovare un senso alle mie giornate. Una delle attività più coinvolgenti della mia vita quotidiana è il bagno nei corsi di lingue straniere online. Attraverso lo schermo, entro in contatto con Paesi lontani e culture interessanti. La sfida di apprendere e migliorare le lingue che mi stanno a cuore apre nuove finestre sul mondo e mi offre una prospettiva più […]

Leggi di più

Curiosità

In questa mattina piovosa sono qui a casa mia seduta in poltrona davanti ad un foglio di carta bianco e mi chiedo cosa dà un senso alle mie giornate. Questo mi riporta indietro nel tempo e mi porta qualcosa che tengo in mente. Fin da piccola ho imparato una grande lezione di vita; seguire sempre avanti senza arretrare anche nei momenti più difficili che incontriamo nel nostro cammino. È strano […]

Leggi di più

Impegnarsi

Routine: un male necessario o un mezzo significativo per migliorare noi stessi e il nostro mondo? Routine contro varietà o creatività? Alcuni esempi: un ginecologo esegue in media 10 parti al giorno. Un professore all’università esamina venti studenti ogni giorno per un mese. Io stesso ho studiato per dodici anni alla scuola dove dopo ho insegnato per trentotto anni. Nell’accademia di musica ho accompagnato al pianoforte ottantatré studenti che facevano […]

Leggi di più

Tran tran

A te piace la sensazione che hai quando torni a casa dopo una vacanza e ritrovi le tue cose, le tue abitudini, il tuo piccolo mondo? Ti piace il sentimento che la tua vita sta per riprendere il suo corso normale? A me piace molto. Non importa che la vacanza sia stata buona o no, corta o lunga, al mare, all’estero, o in un borgo vicino. Ogni volta sono contento […]

Leggi di più

Una buona compagnia

Qualche anno fa ho seguito un corso di Storia della mia città medievale Zutphen. È stato un corso breve, che durava solo cinque serate durante cui varie persone hanno raccontato la storia di Zutphen secondo le loro prospettive. C’erano un archeologo, uno storico degli edifici, un curatore di museo, un archivista e un professore. Come libro di studio dovevamo comprare l’atlante di Zutphen con molte mappe di come la città […]

Leggi di più

Italia

Il mio sogno è di abitare all’estero. Anzi, è di abitare in Italia. Lo so, ci sono già molti libri scritti dagli stranieri pieni di parole eleganti e fantastiche. Io però sognavo di scriverne un altro. Per quanto riguarda l’immigrazione, l’America è un paese pieno di storie diverse e colorate; all’inizio del ventesimo secolo, i miei parenti scrissero le loro, arrivando da paesi come la Polonia e la Russia. Parlarono […]

Leggi di più

Atmosfera

Chiunque, come me, fosse giovane negli anni ’70 dello secolo scorso aveva tutte le possibilità di sognare. Quando sei andato a studiare in quel periodo, hai scelto una facoltà senza chiederti se avresti potuto guadagnare soldi in seguito. Musicologia, archeologia, tutto sembrava possibile. Sì, tutto era possibile, ma io avevo scelto giurisprudenza. Non che non ci fosse povertà: di solito molti giorni prima della fine del mese, purtroppo, si intravedeva […]

Leggi di più

Poster

Ricordo molti sogni che ho avuto nella mia vita. Quando ci penso, i sogni sono cose curiose. Tanti sono puerili o effimeri. Svaniscono o spariscono mentre una persona cresce e diventa adulta o cambiano con lo sviluppo della vita. Ma ci sono sogni che rimangono, anche se sembrano impossibili, persino assurdi. È difficile ricordare quando o come il mio sogno di vivere in Francia si è sviluppato. Ma all’età di […]

Leggi di più

Nebbia fitta

Durante la mia infanzia sentivo spesso un racconto di mio padre a San Francisco. Grazie a un problema meccanico del suo aereo e anche a una nebbia fitta, il suo volo verso Honolulu ritardò a San Francisco alla vigilia del bombardamento di Pearl Harbor da parte dei giapponesi. Ascoltando questa storia più e più volte immaginavo ogni volta mio padre bloccato all’aeroporto militare e avvolto dalla nebbia grigia però mi […]

Leggi di più

La notte della Jeep

Sognavo da giovane vari temi: climi tropicali; romanticismo; che la mia ragazza mi avrebbe sposato e i benefici dell’aiutare gli altri. Tali motivi sognati sono realmente accaduti ma non esattamente come mi aspettavo. Era una notte calda ma mite, in realtà luminosa sulla sabbia bianca e fine di una luna piena. Eravamo in Brasile. Un’altra coppia, ed Elizabeth e io, avevamo deciso, dopo una bella cena insieme in Salvador, di […]

Leggi di più

Un sogno diventato realtà

Anno 1959. Apro una lettera con mani tremanti e respiro affannoso. Hanno accettato la mia candidatura come hostess della Lufthansa? “…Ci dispiace molto. Purtroppo, in quanto portatrice di occhiali non è possibile offrirLe una formazione…” Sono delusa, disperata, arrabbiata. Ma, non disperare, mi dico, ho ancora speranze con il Auswärtige Amt (Ufficio Estero). Anche quelli non mi accettano. È necessario essere in possesso di un diploma universitario per poter lavorare […]

Leggi di più

Il sogno della via Francigena

Nell’ anno 990, Sigerico, archivescovo di Canterbury, intraprese un viaggio a Roma per una visita al Papa. Il suo itinerario fu conservato in un diario, sul quale sono basate le tappe della Via Francigena attuale. Io da sempre sognavo di fare questo viaggio di pellegrinaggio, e con la età della pensione con un mare di tempo, il momentum era arrivato. Infatti, l’estate di questo anno ho camminato dal Passo Gran […]

Leggi di più

L’appartamento numero 100

Avevo quattro anni quando ho sentito per la prima volta un suono che non avevo mai udito prima: tranquillo, melodico e grazioso. Questo suono mi incuriosiva tanto e mi chiedevo da dove provenisse. L’appartamento numero 100, dei nostri vicini tedeschi, diventò per me il misterioso luogo da cui proveniva un suono molto elegante. Un giorno, quando sentirò di nuovo quel suono, la mia curiosità mi porterà all’appartamento 100. Bussai alla […]

Leggi di più

Finestre

L’atlante geografico. Quando ero piccolo lo guardavo per ore ed ore. Mi interessavo alle bandiere dei Paesi, i colori, se c’era un cerchio o un rettangolo. Oltre alle bandiere, conoscevo le capitali, la moneta, la lingua che si parlava e aspetti vari di molti Paesi. A poco a poco acquistavo altre conoscenze. Sapevo più o meno il continente in cui si trovavano i Paesi, i suoi confini e così via. […]

Leggi di più

Destino

È sempre difficile fare la scelta giusta che sia in linea con i nostri desideri. Nel mio caso, penso che fosse il destino che mi ha cambiato la mia forma di vivere. È singolare come abbiamo tanti sogni durante la nostra vita. Quando ero piccola avevo il sogno di essere un’ ostetrica, forse perché miei genitori avevano un grande bazar di bambole ed altra roba; ma nella mia ingenuità le […]

Leggi di più

Cammino

Per il 2023 avevo due sogni: siccome mi piacciono le lingue in generale, volevo cominciare il norvegese e il cinese come nona e decima lingua. Intanto sto imparando il norvegese, sfortunatamente il cinese è stato cancellato a causa del numero troppo basso di studenti. L’anno prossimo lo farò di certo, se necessario a Lovanio, una città universitaria e un po’ più lontana da casa. Altro sogno era la discesa dello […]

Leggi di più

Scrivere

Quando avevo 16 anni, durante le vacanze estive sono andata ad un campo di vela per ragazze nel nord dei Paesi Bassi. A differenza della situazione nella nostra scuola, nessuno degli altri partecipanti sapeva che mio padre era morto poche settimane prima, dopo una lunga malattia. Questo mi ha fatto sentire molto rilassata.C’era una tenda che condividevamo con sei ragazze e una studentessa più grande che era la nostra skipper […]

Leggi di più

Boschi

Da bambina abitavo vicino a un bosco. Bastava camminare 5 minuti per accedervi. Ancora oggi è così e quindi ho la fortuna di vivere ancora nel verde. Il mio rifugio naturale, dove prima andavo a giocare con i vicini, ora è un’oasi di pace dove vengo a passeggiare durante le mie pause pomeridiane. Sono boschi tutt’e due abbastanza fitti, con tanti alberi differenti, qualche campo, un’area pic-nic con una panchina […]

Leggi di più

Orme

Quando avevo 4 anni lasciai l’Inghilterra con mia madre, mio padre e la sorella gemella Alison per vivere in America. In Inghilterra vivevamo con i genitori di mia madre a Londra. Mia madre era la loro unica figlia, dopo che suo fratello maggiore fu ucciso durante la seconda guerra mondiale. Mio padre era un ripensamento, nato 13 anni dopo sua sorella e suo fratello. I miei genitori decisero di andare […]

Leggi di più

Condividere

Le cartoline d’auguri rimangono ogni giorno sulla mia scrivania. Una, raffigurante Topolino a cavallo; l’altra, il Ponte Vecchio copiato da un’acquaforte. Dall’Italia, nel 1944, con i saluti a me e a mia madre da parte di mio padre allora a Firenze, lamentandosi della sua lontananza, soprattutto a Natale. Con mio padre all’estero in guerra sia per la mia nascita sia i due anni seguenti, la prima parte della mia infanzia, […]

Leggi di più

Le rane

Da adolescente mi piaceva il nuoto sincronizzato, uno sport al quale partecipavo con una squadra di ragazze. Per muoverci tutte insieme alla musica ci allenavamo per più di dieci ore ogni settimana. Tutta dedicata a questo sport artistico, sceglievo spesso la musica, disegnavo i costumi da bagno e preparavo la coreografia. Per metterci alla prova viaggiavamo ogni anno alle gare di nuoto in luoghi lontani che erano affascinanti per me. […]

Leggi di più

Terraferma

Cos’è un’isola? Secondo il dizionario un’isola è una “limitata porzione di terraferma completamente circondata dalle acque”. La terraferma è sicura, limitata, protetta. Invece, le acque che circondano la terraferma non sono affidabili perché sono profonde e buie e possono essere molto mosse. L’isola è una bella metafora per la mia infanzia protetta e sicura. Non ci sono stati pericoli, difficoltà o problemi. Certo, le difficoltà esistevano, ma erano fuori dal […]

Leggi di più

Triade

La mia infanzia consisteva di una triade: famiglia, chiesa e cibo. E di solito potevo sperimentare tutti e tre allo stesso tempo. La mia famiglia, con fratelli, cugini, zii, zie e mia nonna era gigantesca. Avevo tre fratelli, una sorella gemella, circa 26 cugini e 16 zii e zie (solo dalla parte della famiglia di mia madre). Ogni domenica tutti i parenti andavano in chiesa; forse la mia famiglia era […]

Leggi di più

Immaginazione

Credo che sia una gioia per i genitori avere un bambino, che sia maschio o femmina, e la differenza non dovrebbe essere importante, almeno così si dice. In realtà, ha un’enorme importanza per il bambino, almeno per ciò che diventerà e sceglierà. Infatti, il genere agisce come una stampa che permette alcune cose senza problemi, mentre per altre dovresti combattere la stigmatizzazione, i pregiudizi e lo status quo della società. […]

Leggi di più

Nuvola silenziosa

Penso che ognuno di noi abbia la propria isola. La mia isola è dall’altra parte del mare, nell’infinito, ma lei sarà sempre con me ovunque nel Mondo. È bizzarro che dopo tanti anni i momenti della mia fanciullezza sono ancora presenti nei miei pensieri. Non ho mai scordato il mio primo viaggio in treno quando avevo tre anni.In un vestito da marinaio sembravo così grande, più grande di mia madre […]

Leggi di più

Alti e bassi

“La mia isola” era un appartamento spazioso in un nuovo condominio nella città di Breslau (oggi in Polonia) dove sono nata nel dicembre 1940.Sono stata molto amata da mia mamma e da mio papà che, come soldato, mi ha visto subito dopo la mia nascita e poi ancora due volte fino all’ottobre del 1942.Mia mamma mi cantava spesso delle canzoni molto tristi che parlavano di Amore e di Commiato. Più […]

Leggi di più

Volontà di ferro

Prima di arrivare a Tongeren, la città dove abito dal 1960, ho abitato in un villaggio pittoresco, certo conosciuto dagli amici belgi (Zichen-Zussen-Bolder) con i miei genitori, un fratello e un cane. Quello è stato ucciso dalla “protezione degli animali” quando mio padre voleva donarlo prima del nostro trasloco a Tongeren. Non piacevole per me! La mia prima vera esperienza dalla infanzia mia fu il crollo di una grotta dove […]

Leggi di più

Una storia d’amore

29 agosto 2020, esattamente a mezzogiorno, sto in piedi davanti alla porta della cattedrale, mano nella mano con il mio migliore amico, il mio amore, la persona che tra alcuni minuti – dopo aver risposto “sì” – diventa mio marito.Non direi che quello è stato il momento esatto in cui sono stata rinata, ma è stata la culminazione di sette anni meravigliosi, pieni di amore, felicità, e speranza. È stato […]

Leggi di più

Italia

Da bambino ho provato ad essere un atleta perché ero un buon giocatore di baseball. Quando ero giovane, frequentando la scuola superiore, ho cambiato idea e volevo essere un disc jockey (DJ) perché amavo la musica e volevo godermi il lavoro. Pensavo, dunque, di guadagnare il denaro suonando i records sulla radio. Dopo che avevo lavorato in radio per 22 anni, soprattutto come un tecnico, sono diventato un pastore evangelico. […]

Leggi di più

Università

Ogni anno all’inizio di settembre c’è un’invasione di giovani diciottenni nella mia città. La mia città, cioè la piccola città universitaria agricola di Wageningen. È lì che sono cresciuta e ci torno ancora spesso. I giovani vengono lì per le giornate informative per gli studenti del primo anno. Ci si può conoscere tutto ciò che si può fare come studente, tranne ovviamente studiare. Passano davanti alle bancarelle dove studenti più […]

Leggi di più

Il calamaro gigante

Sto leggendo un libro. Non è un fatto straordinario o scioccante, la verità è che sto quasi sempre leggendo un libro, o facendo finta di leggere un libro, o comunque trascinandomi dietro un libro se per caso dovessi avere tempo per… ebbeh, ci siamo capiti. Dunque dicevo che sto leggendo un libro. Quasi ogni 10 pagine mi devo fermare per prendere qualche appunto: qualche spunto su cui uno potrebbe fare […]

Leggi di più

Migrare

A volta succede per caso qualcosa proprio divertente. Qualche settimana fa quando stavo facendo delle cose quotidiane a casa ed ascoltavo con un mezzo orecchio un programma radiofonico chiamato ’Serata Natura’, mi sono accorta che parlavano di un tema interessante. Nel programma raccontano di uno studio che è in corso presso l’università di Jyväskylä (in Finlandia, sic.), una ricerca della migrazione primaverile degli uccelli. Per questa è stata sviluppata un’applicazione […]

Leggi di più

Aiutare

La primavera è la stagione più bella in Olanda. Dopo un inverno grigio, nebuloso, oscuro, piovoso, la terra si sveglia in tutti colori dell’arcobaleno. Che meraviglia, che gioia ogni mattina svegliarsi con il sole, OK, il sole non mostra la sua faccia ogni giorno almeno in Olanda. Ma abbiamo la speranza che ogni giorno diventa più luminoso. Dunque abbiamo più volontà di stare fuori, camminare o fare un giro in […]

Leggi di più

Speranza e coraggio

Il titolo ha originato alcune mie idee sulla parola, sulla importanza e sulle conseguenze di una rinascita. Mi faceva riflettere… Secondo me una rinascita si può sviluppare con grandi cambiamenti personali come un divorzio, la perdita del posto di lavoro, un trasloco, la morte di un fidanzato, un incidente o una malattia grave. Ma che vuole dire “rinascita”? Ma com’è possibile nascere ancora una volta senza cambiare la persona? Che […]

Leggi di più

Appartenenza

Quando penso alla parola “rinascita” o “Rinascimento”, mi viene in mente la primavera. Vedo gli alberi che stanno cambiando, i fiori che stanno sbocciando, sento gli uccellini che stanno cantando nei giardini e mi sento pieno di speranza. Mi sento come se fossi nato di nuovo, elevato come un’aquila con le ali spiegate. La “vita” è una parola che mi fa venire in mente quando ho visto un’aquila nei pascoli […]

Leggi di più

18 anni

La rinascita è un tema che ci accompagna per tutta la vita. In alcuni momenti siamo costretti a prendere decisioni difficili o ad affrontare situazioni che ci spingono ad avanzare e crescere come persone. Per me uno dei momenti più importanti di rinascita è stato quando ho definitivamente scelto la mia professione. Nell’ultimo anno del liceo prima della maturità, ho riflettuto su che professione esercitare nel futuro. Poiché volevo sfuggire […]

Leggi di più

Educare

È il 1974 e piove. Stavo aspettando al semaforo con la mia bicicletta. Non pioveva soltanto, ma c’era un vento forte. Siccome ero in una strada stretta, il vento mi ha travolto in pieno con la sua forza. Inoltre mi sono sentita molto stanca. Ogni mattina mi sono dovuta alzare alle sette, dopo una giornata alla scuola primaria del metodo di Maria Montessori. Il mio impegno: insegnare a contare, leggere, […]

Leggi di più

Un battesimo nei tropici

Nel 2012 mi sono trasferito dall’altro capo del mondo. In Cambogia, in particolare, un piccolo Paese nel sud-est asiatico con una storia molto interessante ed incredibilmente tragica. A quel tempo, ero già stato nel Paese ma solamente per alcune settimane. Questa volta, avevo deciso di abbandonare una vita confortevole a Berlino, chissà, troppo confortevole. Dopo 12 anni nella capitale, la vita era diventata un po’ un’abitudine per me. Avvertivo una […]

Leggi di più

Finocchia e Susanna Assonnata

Anche se presto arriverà la primavera, con la generosità verdeggiante e lussureggiante di madre natura, adesso il sole rimane basso nel cielo grigio incessante dando meno luce. La temperatura notturna è gelida dando una glassa bianca ai tetti vicini nelle mattine. Mi sembra che i giorni tacciano con un piccolo canto degli uccelli. A volte sono introspettivo con meno energia del normale. Mi viene in mente una storia… C’era una […]

Leggi di più

Cambiamenti

A volte prendi decisioni della cui importanza non ti rendi conto. “Agir, puis réfléchir” (alla francese, quello che significa: fare, poi riflettere). La psicologia ci insegna d’altra parte: primo pensiero, pensiero migliore, quello che ho consigliato spesso ai miei studenti. “Quando dubiti tra 2 risposte, scegli il tuo primo pensiero” e le mie esperienze dimostrano lo stesso. Perché sono alcune decisioni così importanti? Secondo me (in ogni caso io sono […]

Leggi di più

Fiori

È arrivata la Primavera e con l’arrivo della stagione più bella, ricca di fiori e profumi, iniziano ad emergere i primi stormi di uccelli provenienti dagli altri Paesi lontani. È la Rinascita! Ma questo cambiamento non avviene solo con le stagioni né con il regno animale; in realtà accade a ciascuno di noi in diversi modi. Durante la mia giovinezza non ho mai fatto progetti, a causa della mia vita […]

Leggi di più

Rinascita quotidiana

Ogni mattina il senso di qualcosa di nuovo, di iniziare da capo e di cominciare a scrivere su un foglio bianco mi abbraccia e riconforta. A volte la vita ti mette nei labirinti più bui e ti colpisce, ti lascia con un sentimento di tristezza, debolezza e sconfitta. Cade la notte e rimane il senso di scontento, di fallimento. Il giorno finisce e non ho trovato l’uscita. Però questa stessa […]

Leggi di più

Poesie da San Juan

Anche quest’anno la nostra scuola – Studio Pensierini – è stata coinvolta come giuria per un concorso di poesia ideato dalla professoressa Anna Holt e rivolto agli studenti dell’Università di San Juan, di Portorico. Tra le tante poesie ricevute, ne abbiamo scelte tre (“In panchina penso”, “Prospettiva”, “Limbo”), da premiare come più significative, tanto nella forma quanto nel contenuto. Le tre autrici, con cui ci complimentiamo, sono Adriana Rodriguez Torres, […]

Leggi di più

Camminare

Da tempo, di giorno ho una pressione del sangue bassa. Un vantaggio, ma facilmente ho freddo. Non posso sedermi per ore, ho gambe e piedi freddi e doloranti. Non posso concentrarmi molto tempo, ciò significa che devo camminare. Ogni giorno. Dalla mia casa ho alcuni piccoli giri, di, diciamo, 45 minuti. Il più bello è il giro al Parco di Beatrice. La mia casa si trova nel crocevia di alcuni […]

Leggi di più

Luci e libri

La vita è in gran parte piena di abitudini; abitudini che hai iniziato e continuato perché si sono dimostrate utili o perché non ti sei mai chiesto se fossero utili. Ad esempio, quando la sera al buio torno a casa in macchina, dico sempre ‘’luci spente’’.Spegnere le luci dell’auto è un’azione automatica, quindi dopo spesso non ricordo se l’ho fatto davvero. Quello che ricordo è se ci ho pensato per […]

Leggi di più

Il caffè

Mi dà fastidio da morire se qualcuno dice che il caffè è pronto e non lo è… Dalla mattina alla sera c’è sempre una tazza di caffè che mi accompagna. Ci godiamo il nostro giornale del mattino in giardino, facciamo una passeggiata insieme, il pomeriggio, durante la quale spesso cerchiamo di dare qualche consiglio al gatto del vicino. Dopo cena guardiamo assieme il nostro programma televisivo preferito. Sa quando essere […]

Leggi di più

Pianificare

Riflettendoci ho capito che avevo avuto abitudini diverse. Diverse perché nel corso della mia esistenza ho incontrato migliaia di persone. Hanno creato legami invisibili tra loro e me e hanno creato l’essere che sono, che mi ha dato certe abitudini. Alcuni legami sono stati effimeri, altri duraturi, tutti hanno esercitato un’influenza sulle mie abitudini. Ci sono diverse abitudini. Ci sono le buone e le cattive. Per me le abitudini cambiano […]

Leggi di più

Rompere il digiuno

Il sabato mattina io e mio marito abbiamo l’abitudine di fare colazione tranquillamente insieme. Siamo liberi e abbiamo tutto il tempo. In Olanda, la colazione è salata ma anche dolce, sempre accompagnata da una buona tazza di caffè o di tè. Mentre Paolo prepara il caffè e mi fa un uovo sodo, io vado dal panettiere per comprare pane e panini freschi. Poi vado al mercato per comprare un buon […]

Leggi di più

Sbrigarsi lentamente

Ogni uomo è una piccolissima parte dell’universo, adesso e certo rispetto all’eternità. Quando parliamo del tempo prima di noi e dopo di noi, anche se viviamo fino a 100 anni, la nostra vita non significa quasi niente nel corso dei miliardi di anni da cui il nostro pianeta già esiste e per cui (speriamo almeno) esisterà ancora. Tuttavia ogni uomo è una personalità, unità e individualità in un ambiente che […]

Leggi di più

Affetti

Al momento sto facendo una pausa per ricordare a cosa non rinuncerei. Penso che sia sempre difficile parlare di me stessa. Non sono attaccata a nessuna abitudine particolare ma ne avevo alcune che ho già lasciato in passato. Innanzitutto non posso dimenticare la mia famiglia, mia sorella, i miei nipoti ed altri cari che sono stati sempre al mio fianco sia nei momenti felici che in quelli tristi. Ma sono […]

Leggi di più

Sognare

Non mi ricordo quanti anni avevo quando ho scoperto che avevo due mondi, quello all’esterno, dove trovavo me stesso fisicamente, e quello interno, dentro di me. Questo mondo interno stava crescendo come io con i miei sogni. Sognare in un certo senso è diventato un tipo di hobby perché mi aiutava non solo a stare al sicuro ma anche ad avere speranza. Una speranza che c’è di meglio delle persone, […]

Leggi di più

Suoni emozioni sogni

Mio marito ed io abbiamo la fortuna di avere un casale in Umbria. Radio Subasio è il canale della nostra regione. Adesso Radio Subasio ha uno slogan: Suoni…Emozioni…Sogni. È la verità: i suoni fanno i ricordi e creano le emozioni, e magari fanno l’immaginazione per sognare. Quando arrivo in Italia, il primo CD che metto è sulle Arie d’Opera… è una delle cose fantastiche dell’Italia, la musica di Verdi e […]

Leggi di più

Thock!

Riflettendo su vari suoni che sono piacevoli e significativi nella ricca memoria della mia vita, molti vengono in mente. Un pediatra sente il primo grido forte e vigoroso di un neonato sano. Un nonno salta in piedi al forte, improvviso “bam, bam” dal batacchio di ottone sulla nostra porta di casa che segnala l’arrivo di due giovani nipoti entusiasti che si sono avvicinati dalla loro casa a due isolati di […]

Leggi di più

Crepitio

La stessa parola “suoni” suona come una meraviglia dentro una favola.Suoni, rumore e chiasso: il nostro mondo oggigiorno ne è pieno! Se mi fermo al primo vocabolo, penso ovviamente ai suoni piacevoli alle orecchie.Con l’avvicinarsi della primavera, è decisamente il canto degli uccellini che mi sveglia per primo la mattina e che desta la mia attenzione anche tutta la giornata. Andando fuori, sono i suoni che preferisco in assoluto. Ogni […]

Leggi di più

Sottofondo

Quando lavoro o mi rilasso a casa, posso controllare i suoni che mi circondano indossando le cuffie. Improvvisamente vengo trasportato in un mondo unidimensionale dove tutti i rumori di fondo vengono esclusi e solo la musica o un discorso raggiungono le mie orecchie. È un trucco accattivante, ma un po’ irreale. Mia moglie mi ricorda che il mio stato di isolamento ha un costo. Senza aiuti artificiali, vivo tra il […]

Leggi di più

La macchina delle uova

Quando uno dei miei quattro gatti non mi sveglia, comincio la giornata con i suoni degli uccelli. Sono variegati, alti, bassi, lenti, veloci, forti, deboli. Ogni giorno l’orchestra può cambiare un po’. A volte posso ascoltare anche delle piccole scimmie che a causa della devastazione dell’ambiente adesso appaiono nel mio quartiere, questi suoni sono potenti, vibranti e inconfondibili. Nei giorni più caldi le cicale annunciano in modo stridulo che il […]

Leggi di più

Casa

Quando penso ai suoni della mia vita, quelli della casa vengono in mente. Mentre ero un bambino, io e la mia famiglia abitavamo in una casa in una zona tranquilla, ossia, non c’erano tante macchine, né treni né aerei vicino. Inoltre, non c’erano delle fabbriche o traffico per creare rumore. Tutti i vicini erano abbastanza silenziosi. Sì, creavano dei suoni normali della vita – le conversazioni, il lavoro a casa […]

Leggi di più

Suoni dolci

Ogni giorno mi sveglio in un silenzio grande in tutta la casa tranne il riscaldamento di aria calda che soffia dagli sfiati. Non voglio risvegliare mio marito quindi cammino in punta di piedi. I piedi nudi battono dolcemente il pavimento di legno con un suono morbido e carnoso mentre vado in cucina. Accendo la macchina da espresso e subito posso sentire il suo rombo e le gocce di caffè che […]

Leggi di più

Udibili

Dal primo piano del mio appartamento, attraverso le grandi finestre, ho una vista panoramica sul mondo esterno: il canale lungo il quale vedo le case, i ciclisti, la gente che passeggia, i pescatori, i vicini. Odo le voci della gente e i motori delle barche in una tonalità più bassa. Il gridare dei gabbiani e l’abbaiare dei cani prevalgono. Le anatre, i cormorani, i colombi producono un suono inudibile a […]

Leggi di più