L’ultimo giorno

Come cambia la vita. È il primo pensiero che ho quando aspetto che il medico mi apra la porta. La salute è senza dubbio la prima cosa per le persone. Però ne siamo coscienti veramente? Mia madre non può andare alla sua visita. Devo andarci io per lei. Non mi importa. È mia madre. Ma penso. Mia madre cammina lentamente mentre un tempo camminava di fretta. Sono le malattie che ci colpiscono all’improvviso nella vita. Senza vederle. Lei sta bene dentro la sua malattia, però non è lei. Non voglio approfondire molto. È per questo che mi chiedo se ne siamo davvero coscienti.

No, amici. Non lo sappiamo finché non arriva nelle nostre vite. È solo così che apriamo gli occhi. Quando noi ci facciamo forti. Quando la guerra è nostra e dobbiamo combatterla. Aiutare ai genitori quando si fanno vecchi. Quando la vita è ancora più vita. Per questo siamo coscienti veramente solo quando capita a noi. È solo allora che vediamo. Che non importano i soldi. Neanche le semplici cose brutte, che a volte sembrano le cose più brutte.

La vita ci rende forti quando colpisce. Solo così siamo veramente coscienti che c’è una vita sola e dobbiamo viverla come se fosse sempre l’ultimo giorno sempre.

Sofia

Vive a Valencia, nata in Spagna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...