Tempo e temperamento

La parola italiana “tempo”, per un inglese, è ambigua. La si può tradurre sia come “time” che come “weather”, e secondo me sono cose molto diverse. Ma forse non sono tanto diverse quanto a prima vista sembrano. Secondo il filosofo tedesco Immanuel Kant, il tempo (“time”) è una “forma dell’intuizione”, cioè un modo in cui incontriamo il mondo, un mondo che in se stesso è al di là di tutte le possibilità di essere incontrato direttamente. Quindi viviamo in un mondo che sta cambiando sempre. Uno scienziato direbbe che possiamo prevedere come sarà il mondo, e fino a un certo punto questo è vero. Oltre questo punto, comunque, il mondo è misterioso. La meccanica quantistica ha rovesciato la nostra comprensione di com’è il mondo. Viviamo ora in un mondo di probabilità e non più in un mondo di certezze. Come Kant, alcuni scienziati moderni credono che il mondo quotidiano sia una creazione della mente umana, delle culture umane o magari che sia un’illusione olografica.

Se questo è vero del mondo fisico, è vero anche del tempo (“weather”) che cambia più velocemente del mondo degli oggetti fisici. Il meteo tenta di prevedere come sarà il tempo fra qualche ora, ma se prevede il bel tempo, anche qui in Inghilterra, è saggio avere con sé l’ombrello. A proposito: è interessante che la parola “ombrello” deriva dalla parola “ombra”, quindi in Italia un ombrello è un attrezzo per proteggerci dal sole. Non è così in Inghilterra: qui è per proteggerci dalla pioggia!

Una parola affine al termine “tempo” è “temperamento”. Per quanto riguarda il temperamento si dice che gli italiani siano impressionabili, gli inglesi imperturbabili, i tedeschi coscienziosi e gli scandinavi freddi, cioè che gli abitanti di ogni Paese rispecchino in un certo modo il tempo (“weather”) del Paese natale. Ma è il tempo che rispecchiano o sono queste caratteristiche solo culturali? Non è facile decidere, ma comunque sia non dobbiamo esagerare queste differenze. Non è vero che ogni italiano meridionale è pigro, che ogni inglese è imperturbabile, che ogni tedesco è coscienzioso. Viviamo in un mondo in cui affrontiamo gli stessi problemi, e ognuno di noi li affronta a suo modo. Fortunatamente non viviamo in un mondo totalmente prevedibile. E il tempo ci aiuta a ricordare che anche noi non siamo prevedibili.

Iain

Nato in Inghilterra

Vive qui: 53°57′N | 1°05′W

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...