Sopravvivere

Quando ero bambino i miei genitori vivevano con i miei nonni in campagna. Non escludo che noi abbiamo abitato nella casa dei nonni di Lenja, perché dopo la Seconda guerra mondiale la mia famiglia ha dovuto trasferirsi dalla parte est della vecchia Polonia alla parte est della vecchia Germania, i cui abitanti hanno dovuto trasferirsi a ovest.

Così hanno deciso Roosevelt, Churchill e Stalin, che avevano combattuto Hitler. Questo fatto ha formato la mentalità della mia famiglia. Non ci credevano che i tre grandi signori cantassero in accordo come Pavarotti con i suoi due amici tenori. Allora i miei genitori e i miei nonni pensavano che la Terza guerra mondiale fosse inevitabile e che loro sarebbero dovuti ritornare a ovest. Quindi mio nonno ogni sera ascoltava in segreto Radio Europa Libera per sapere cosa faceva l’americano Eisenhower. Pensavo che lui fosse il figlio dell’ultimo Mohicano, Winnetou, e che fosse arrivato in Polonia a cavallo, con suoi indiani, per aiutarci a combattere i nostri nemici. Mia nonna non ascoltava la radio ma pregava Dio ogni sera: “O Dio misericordioso, consiglia i Tre Grandi Signori perché non ci diano biglietti di andata e ritorno, ma di sola andata, e che difendano mio marito dalla polizia!”.

I miei nonni sono passati dalla dura scuola del sopravvivere: tre grandi guerre, due mondiali e una locale, e anche la rivoluzione Sovietica quando la Polonia era una parte dell’Impero russo. Il nonno credeva che l’educazione non fosse necessaria per sopravvivere. Sapeva che durante l’ultima guerra erano stati assassinati in primo luogo quelli dell’intellighenzia: professori, ufficiali, sacerdoti. Per questo non apprezzava l’istruzione.

Credeva che per vivere non fosse necessario leggere e scrivere ma faceva l’agricoltore, perché la terra era un buon rifugio. Allora per leggere i libri doveva nascondersi nel fienile o in giardino. Mi dispiace ma ora devo finire il mio racconto perché sento che mio nonno mi guarda dal cielo e non è felice che io scriva storie sulla sua famiglia.

Jan

Nato in Polonia
Vive a Poznan

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...