La mia famiglia

I miei genitori sono la cosa più preziosa che ho avuto perché qualunque cosa io faccia non posso mai ripagarli per quello che hanno fatto per me. Hanno avuto una vita peggiore e più dura della mia. Ma hanno lavorato molto duramente, così posso avere una vita migliore di loro e non soffrire come loro. Sono sempre qui per aiutarmi, non importa cosa. Quindi li apprezzo davvero e li adoro […]

Leggi di più

La mia lingua madre

Qualche tempo fa ho aiutato Hiba e Mohamad, sorella e fratello rifugiati dalla Siria, a imparare la lingua tedesca. Naturalmente cercavo di insegnargli il tedesco alto. Una volta, quando ci siamo conosciuti un po’ di più e dopo che questi giovani avevano fatto progressi nell’apprendimento della nostra lingua molto difficile, ho risposto – allegro e scherzando – a una delle loro domande nel dialetto della mia regione chiamata Renania. Questo […]

Leggi di più

La pentola a pressione

Amo la mia pentola a pressione. Mi piace cucinare. Ma non voglio passare molto tempo per questo. Ho una pentola a pressione. Mi aiuta molto. Posso cucinare molto rapidamente diversi piatti in meno tempo. E poi potrei avere tempo per il mio piacere. Meno tempo, meno gas, massimo beneficio. Nursen Nata in Turchia Vive a Perugia      

Leggi di più

Un modellino

Una domenica del 1962 o del 1963, non mi ricordo, mio nonno mi ha regalato il modellino di una macchina a vapore per il mio compleanno. Questo modellino veniva dalla scuola del villaggio dove abitavamo. Era stato usato per spiegare il funzionamento dei treni a vapore durante il corso di fisica. Il modellino della macchina a vapore era rotto e l’insegnante ne aveva ricevuto uno nuovo e aveva dato l’altro […]

Leggi di più

Il libro di italiano

Un libro a cui sono affezionata e che allo stesso tempo mi fa soffrire è “Prova Orale 2”, pubblicato da Edilingua. Lasciatemi spiegare il perché. C’è qualcun altro che odia parlare in italiano per un esame tanto quanto lo detesto io? Quello che sto scrivendo è strano dato che mi piace imparare questa lingua. Sono una studentessa che ha un vocabolario ricco, conosce grammatica e sintassi e sa scrivere molto […]

Leggi di più

Il mio cuscino

Il mio cuscino è importante per me perché questo è un regalo della mia famiglia. Ha una foto di noi. Hanno fatto questo regalo prima di venire qui. Sotto l’immagine c’è una frase che significa che posso fare tutto e vincerò e che mi ameranno sempre. Maremar Nata in Palestina Vive a I’billin    

Leggi di più

Il limite delle persone

Non è possibile credere che si hanno sempre forze per resistere. Quando una persona è ammalata il limite è della persona o dei medici? Non lo so. Mia madre è ammalata. Speriamo e aspettiamo un trapianto. Ma ancora siamo nella fase di pre-trapianto. Ha bisogno di un fegato ma non è ancora nella lista. Il limite è molto estremo ma le sue coordinate sono giuste. Sono giuste. Ma dopo due […]

Leggi di più

La felicità degli altri

I miei desideri sono semplici: voglio che tutte le persone a me care siano felici. Per me non c’è cosa più bella del sorriso e della felicità dei miei amici e della mia famiglia. Se loro soffrono, soffro anche io. Se c’è qualcosa che posso fare per aiutarli, la faccio. Se qualcuno ha dei problemi, la minima cosa che posso fare è ascoltarli. Questi desideri suonano semplici, ma non sempre […]

Leggi di più

Quello che ho

Fermati un istante a pensare. Chiudi i tuoi occhi e pensa a quello che davvero vuoi che succeda. Forse a qualcosa di impossibile, forse a qualcosa di non impossibile ma poco probabile. Ce l’hai? Sicuramente sì. Tutti abbiamo qualcosa che desideriamo, ma cosa è un desiderio? Secondo Sibaldi, desiderare viene dalla parola sidera (stelle), e significa “accorgersi che nel tuo cuore c’è qualcosa di più di quel che, per ora, […]

Leggi di più

Lasciare un segno

Quali sono i miei desideri? Soprattutto vorrei che la mia vita fosse importante. No nel senso della fama, ma che lascerò qualcosa di me stessa in futuro. Ad esempio per tutta la vita ho lavorato come insegnante. Mi piace pensare di aver influenzato i miei studenti a lottare per raggiungere i loro obiettivi, o almeno per averne. Alla mia famiglia vorrei lasciare alcune delle mie qualità. Mi piace leggere, da […]

Leggi di più

Una casa sul mare

Non sono una persona con progetti o desideri molto complicati. Se penso a me o a quello in cui mi piacerebbe riuscire, quasi sempre arrivo alla stessa conclusione: ho già tutto quello di cui ho bisogno: mio marito, i miei amici e la mia famiglia hanno una buona salute e, alla fine, ho un lavoro che mi permette di stare tranquillo e fare una vita comoda. Un sogno che mi […]

Leggi di più

Fare volontariato

La scorsa estate sono andata, come volontaria, a insegnare inglese in Psara, un’isola greca. Sono molto fortunata ad averlo fatto perché mi sono resa conto di alcune difficoltà che la gente ha in questa isola. Prima di tutto, la sera, quando sono arrivata in Psara, Kevin, un volontario più anziano è venuto al porto per accogliermi. Mi ha portato al centro dove alloggiavano i bambini e abbiamo fatto un pasto […]

Leggi di più

Continuare così

C’è un canzone che dice “Grazie alla vita che mi ha dato tanto”. Questa parte mi rappresenta abbastanza. La mia vita è stata sempre piena di eventi interessanti. Forse l’unico desiderio è di continuare così. Ma dato che sono una persona normale, vale a dire un po’ egoista, i miei desideri sono diversi. Magari vorrei essere più colta, andare alla Galleria degli Uffizi e parlare di Caravaggio, come esperta in […]

Leggi di più

Salute

Da bambino abbiamo tutti sognato di diventare qualcuno e questi sogni sono rimasti come vestigia dell’infanzia, non molto lontani ma abbastanza vicini per vivere la vita quotidiana minimizzando la frustrazione. Non mi ricordo di avere avuto, da bambino, dei desideri. Desideri sono per me dei sogni potenzialmente realizzabili. Cosa è più importante? Il desiderio del sogno o il sogno del desiderio? Direi che devi sapere come sfruttare al meglio le […]

Leggi di più

Aiutare

A 32 anni sono andato a vivere e a lavorare in Francia. I primi mesi ho vissuto nella “Cité Universitaire” di Parigi, una “cittadella” che si trova a sud. Lì per l’affitto di una camera come studente viaggiatore si paga un prezzo moderato. Nel parco di questa città un giorno ho conosciuto un trentenne africano, della Costa d’Avoria, di nome Pascal. Lui mi sembrava simpatico perché aveva l’aspetto di una […]

Leggi di più

Viaggiare

Ci sono tante cose in questo mondo che non ho ancora fatto. Le cose più semplici, come fanno le persone normali. Per esempio un viaggio lontano da casa. O una vacanza all’estero. Ho sentito spesso quello che le persone hanno raccontato. Quello che hanno fatto, quando sono andate a fare un bel viaggio. Hanno detto che quando hanno fatto un viaggio hanno fatto esperienza, hanno trovato nuove amicizie e hanno […]

Leggi di più

Tranquillità

Mi hanno regalato un’esperienza di relax. Una spa con massaggio in un hotel a cinque stelle. Non mi mancavano tanto le stelle quanto la tranquillità e la possibilità di stare senza pensare. Non pensare a niente. Era il mio bel regalo dopo un anno orribile, di stanchezza, di poco sonno, di molto lavoro e di cura della mia famiglia. Un anno che ormai è finito. Il 2019 dà vita al […]

Leggi di più

Tre sorelle

Ricordo ancora una storia che mio nonno mi raccontava da piccola. C’era una volta un mago che viveva in montagna vicino al villaggio di Methoni, in Grecia, con le sue tre amatissime figlie. In una profonda grotta nelle vicinanze viveva un orribile gigante che amava mangiare le ragazze. Ogni volta che il mago doveva abbandonare la caverna lasciava le sue figlie in un posto sicuro in cima alla montagna. Un […]

Leggi di più

Una fotografia importante

C’è una fotografia che significa molto per me e vi spiego perché. Guardando questa foto compaiono nella mia mente ricordi di un passato non molto lontano. Questa foto risale al 1992, anno nel quale stavo frequentando l’ultima classe del Liceo. La prima volta che ho varcato la soglia della porta posteriore del Liceo volevo scappare via. Ero impossessata dal panico perché sapevo che mi aspettavano altri tre anni di matematica […]

Leggi di più

Regali

Quanto denaro! Questi prossimi giorni, il Natale, le feste, il mangiare, il solo pensarli mi fa arrabbiare. Sono necessari? No. Ma le luci, il freddo, le scarpe, la neve, il legno, la famiglia e la befana fanno aprire il cuore alle persone e le fanno stare senza pensieri. Le tasche possono essere piene o vuote ma ogni regalo vale e quasi tutti lo facciamo, ma dovrebbe essere più facile. Fare […]

Leggi di più

Luna

A volte guido da sola per una lunga distanza. Guidare può farmi sentire stanchissima e annoiata. Poi, all’improvviso, giro un angolo per vedere una luna luminosa che sorge all’orizzonte. Sono contenta e non sono più stanca. Nancy Nata negli Stati Uniti Vive a New Paltz    

Leggi di più

Una piccola idea

Quattro o cinque anni fa ho letto un articolo nel New York Times che parlava del morbo di Alzheimer. L’articolo raccontava di gente con il morbo di Alzheimer che migliora quando ascolta la musica, in particolare la musica dalla sua giovinezza. Pare che la memoria musicale rimane più intatta delle altre memorie. La madre di un mio amico aveva la demenza senile o il morbo di Alzheimer, e gli ho […]

Leggi di più

Le luci

Le luci. Quante cose dicono, soprattutto ora che è vicino il Natale. Le luci sono parte dello spirito. È come quando si dice che una persona ha luce, una luce interna, una luce chiara che fa che le persone vicine si sentano bene. E qui in Spagna si dice anche che una persona non ha luce per dire che i suoi pensieri non sono buoni. Non avere luce è come […]

Leggi di più

Che pollo!

Fare shopping nel più grande supermercato qui ad Atene, la scorsa settimana, è stata un’esperienza incredibile. Tra i miei acquisti c’era un pollo arrosto. Mi sono resa conto che mancava quando stavo per preparare la cena. Dopo aver guardato in frigorifero e nel bagagliaio della macchina ho chiamato il direttore del supermercato e mi sono lamentata del fatto che il pollo mancava dalla mia spesa. Mi ha detto che un […]

Leggi di più

Paghetta

Ho ricevuto la mia prima paghetta nel mio secondo o terzo anno di scuola. Avrò avuto 7 o 8 anni. Però non mi ricordo più quanto ricevevo. Probabilmente dieci o venti centesimi al mese. Nonostante fosse una somma piccolissima, mi ha fatto vedere e imparare il valore reale dei soldi. Per quanto riguardava l’acquisto dei dolci, ogni volta che desideravo una barretta di cioccolato o un pezzo di torta, ho […]

Leggi di più

Vandali

Una sera stavo guardando un film alla tv quando ho sentito delle risate che venivano da fuori. All’inizio non me ne ero accorta. Non avevo assolutamente motivo di essere sospettosa. Poi ho sentito le parole “dai, distruggila, ti sfido!”. Sono andata rapidamente alla finestra per dare un’occhiata e ho visto un gruppo di giovani riuniti attorno a una macchina parcheggiata. Uno di loro aveva in mano un mattone e, con […]

Leggi di più

La mia generazione

Non lo sapevo, però secondo Wikipedia faccio parte della generazione Y. I media chiamano questa generazione “millennials”, anche se non ha niente a che fare con il nuovo millennio. Le persone della mia generazione sono nate tra l’inizio degli anni ‘80 e la fine degli anni ‘90. Nel momento del grande cambio di millennio eravamo dunque nella piena adolescenza. Quando si parlava di noi è sempre stato scritto che siamo […]

Leggi di più

Hollywood

Quando avevo dieci anni ho avuto la mia prima esperienza a Hollywood con la mia famiglia. Avevo sentito che era affascinante e tante persone famose abitavano là. Sui marciapiedi ci sono le stelle della “Walk of Fame” e ho visto quelle di Lucille Ball, Bing Crosby e tante altre. Ci sono i cinema “Grauman’s Chinese Theater” e “Mann’s Chinese Theater”, due dei cinema più famosi negli Stati Uniti. Nel 1991 […]

Leggi di più

Il tempo è un caffè

Il tempo qui in Spagna è una tazza di caffè. Un tempo che ha un sapore, un odore, un luogo. Per chi è amante del caffè il tempo è essenziale nella vita. Sono amante del caffè e del tempo. Che ruolo hanno il caffè e il tempo nella mia vita? Qui in Spagna mi piace tanto farmi il primo caffè del giorno da sola. È il mio tempo. Sono single. […]

Leggi di più

Il mio Paese è l’inverno

Il mio Paese non è un Paese, è l’inverno. Queste sono le parole di una canzone molto famosa in Canada. Noi Canadesi ci identifichiamo come gente dell’inverno. Ma è la verità? In realtà il Canada ha un clima simile alla Norvegia, con una differenza importante. Il novanta percento della nostra popolazione abitano a meno di cento chilometri dalla frontiera cogli Stati Uniti. E la latitudine della frontiera è la stessa […]

Leggi di più

Noi insegnanti

Noi insegnanti super attivi tendiamo a stressarci a causa dell’impegno richiesto dalle nostre lezioni. È importante sì, fare al meglio il nostro lavoro, ma è altrettanto importante essere in grado di combattere lo stress facendo un’attività che ci piace davvero. Sono felice di aver preso una decisione: alcune settimane fa mi sono iscritta a un seminario teatrale che si chiama “Il laboratorio teatrale di Hara”. Si svolge ogni Domenica pomeriggio […]

Leggi di più

Tempo e temperamento

La parola italiana “tempo”, per un inglese, è ambigua. La si può tradurre sia come “time” che come “weather”, e secondo me sono cose molto diverse. Ma forse non sono tanto diverse quanto a prima vista sembrano. Secondo il filosofo tedesco Immanuel Kant, il tempo (“time”) è una “forma dell’intuizione”, cioè un modo in cui incontriamo il mondo, un mondo che in se stesso è al di là di tutte […]

Leggi di più

Le piccole cose

Ci sono volte che la vita si forma dalle piccole cose. Molto piccole. Tanto come una vite. Era la mia prima volta che facevo quello che devi fare quando fai spesa all’Ikea. Ero contenta. Avevo comprato un mobile per nascondere le scarpe in una maniera ordinata. Evvivaaaa! Volevo farlo da sola, senza l’aiuto di mio cognato o di chissà chi altro. Tutto il pomeriggio. Dalle 16 alle 18. Tutto andava […]

Leggi di più

Tempus fugit

Ci sono giorni nella mia vita in cui il tempo è un grande nemico. Tutto va male e mi metto nei guai a ogni passo che faccio. Un giorno simile ce l’ho avuto la settimana scorsa. Sono caduta dal letto e ho visto che la sveglia non aveva suonato. Forse avevo dimenticato di impostarla di nuovo. Sono andata in bagno e mi sono lavata i denti con quello che pensavo […]

Leggi di più

Un uomo fortunato

Ecco un pensiero che mi preoccupa: sono nato nel 1948, tre anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Fino a oggi ho potuto vivere una vita senza gravi problemi. Non ho conosciuto né guerra né carestia, né malattie pericolose. Ho esercitato una professione che mi piaceva. È vero, mia moglie ed io non abbiamo bambini. Però ho passato una vita soddisfatto. All’età di settant’anni mi chiedo se questa situazione […]

Leggi di più

La piscina

Quando ero un adolescente non mi piaceva molto andare in piscina. Visto che ero un po’ timido, andare in piscina con la scuola non era un’esperienza piacevole. Però mi piaceva comunque nuotare. Quindi, una volta, i miei mi hanno iscritto a un corso di nuoto d’estate. Ogni giorno, presto la mattina, dovevo andare in una piscina esterna. L’acqua era fresca e il maestro mi faceva fare la rana per un […]

Leggi di più

Se

Se vincessi il primo premio della lotteria, non smetterei di lavorare. Mi trasferirei, invece, all’estero, per la seconda volta, come ho fatto quindici anni fa, quando sono stata costretta ad abbandonare il mio paese per andare altrove, per trovare un lavoro e per avere una vita migliore. Così sono partita per l’Inghilterra. Per tre anni ho abitato a Leicester, dove lavoravo come insegnante di lingua inglese per studenti stranieri. Mi […]

Leggi di più

Coccolati

Ai giorni nostri la maggioranza dei genitori sostiene che la loro generazione sia migliore di quella di oggi. Dicono che ai loro tempi i loro genitori non gli lasciavano fare tardi, controllavano se avevano studiato e conoscevano quasi tutti i loro amici. Oggigiorno le cose sono cambiate e i figli godono di una piena libertà. Cioè vanno dove vogliono, tornano a casa quando vogliono e molte volte trascurano i loro […]

Leggi di più

Settembre

È già arrivato. Settembre bussa alla porta sempre con cose nuove. È come un signore con un capello e un sorriso elegante che ci invita a cercare una maglia a manica lunga. Un signore che ci invita anche a passeggiare sotto un sole non molto intenso. Ci invita a vedere come il sole va a nascondersi con più fretta che in Agosto. Settembre è amabile. Lascia uscire prima la luna […]

Leggi di più

Non fare niente

Le parole “il piacere di non far niente” sono parole che mi hanno fatto tanto ridere, la prima volta che le ho ascoltate. Quante cose belle dicono queste sette parole e soprattutto ora che è estate e ci sono le vacanze. Grande piacere non fare niente. Solamente guardare il cielo e prendere il sole. E neanche pensare. Niente, non fare nienteeee. L’anno è lungo e facciamo tante cose che quando […]

Leggi di più

Mangiare

Mangiare, che grande piacere. È bello sedersi a tavola con gli amici, a pranzo o a cena, o per passare del tempo insieme per mangiare qualcosa in qualsiasi luogo del mondo. Mangiare unisce. Ecco qui un’amante della buona cucina. È uguale cosa mangiamo: per me è bellissimo provare tutte le cose buone. Non importa in quale Paese. Essere a tavola con dell’ottimo vino, una birretta, una pizza, dell’insalata, del riso, […]

Leggi di più

Tremante giornata estiva

Venerdì 19 luglio 2019 è stata una bellissima giornata estiva con il cielo blu chiaro e una piacevole brezza fresca che mi raffreddava il caffè. Non c’era nessun altro in casa. Ero nella mia camera da letto e stavo scrivendo un racconto per il blog Pensierini. Nel momento in cui l’ho inviato via email a Ugo Coppari ho notato che la camera stava vibrando leggermente. Pensavo che fossero solo i […]

Leggi di più

Sangue raro

La mia amica Anna mi ha raccontato di aver visto un incidente ieri pomeriggio all’incrocio tra via Patission e via Aghiou Meletiou, qui ad Atene. Un pedone era fermo sul marciapiede aspettando il semaforo verde per attraversare la strada. In quel momento un automobilista guidando come un pazzo, proveniente da via Aghiou Meletiou, ha girato a destra senza fermarsi allo stop. Ha colpito in piena il pedone e lo ha […]

Leggi di più

Tempi pericolosi

Penso che Salvini sia un uomo pericoloso e allarmante, come Trump, Putin, Bolsonaro, Orban e Duterte. Salvini invoca il tema della nazione forte e ne è orgoglioso, però il suo messaggio è veramente l’odio, il disprezzo e la paranoia. Con le immagini dei cani e dei bambini prova, con i suoi tweets, a mostrare che si preoccupa degli altri ma è ovvio che sta attaccando i migranti, i poveri, i […]

Leggi di più

Che bello

Che fantastici sono i ricordi. Che bello pensare ai tempi passati dove tutto è passato. Che bello ricordare i viaggi e le persone della tua vita. Passaggi della vita. Sorrisi. Abbracci. Baci. Che bello comunicare. Che bello sedersi fuori nella strada. In terrazza a guardare come se fosse un film la tua vita che è già vissuta. Che belli i momenti di gioia e anche di tristezza e avere qualche […]

Leggi di più

Insegnare

Cosa mi fa stare veramente bene? Beh, nessuno di voi anticiperebbe mai la mia risposta: essere in grado di affrontare le delusioni dell’insegnamento della lingua inglese. Devo dirvi che ho una significativa e pluriennale esperienza didattica cominciata quindici anni fa. I primi dieci anni sono stati gratificanti. Però l’ultima volta che mi è stato offerto un posto di insegnante in un istituto privato è stata un’esperienza molto deludente per me […]

Leggi di più

Senza fretta

Senza fretta la vita ha un sapore migliore. Oggi che abbiamo tanti social networks sembra che tutto vada più veloce, che si viva bene e che la gente sorrida di più. Che ci si diverta di più, che si mangi di più, che si esca di più. Però è semplicemente una sensazione. Solo questo: sensazioni. Sembra. Sì. Solo questo, sembra. Sembra che la gente non abbia problemi. Che non pianga, […]

Leggi di più

Cosa mi fa stare bene

Vedere un sorriso sulla faccia di mia moglie, vedere un bambino che gioca, fare una nuova esperienza, capire un’opera d’arte, fare un giro in bici, fare foto interessanti, coltivare e raccogliere pomodori, leggere e imparare, stare con gli amici, viaggiare, fare passeggiate in montagna, pensare ai bei ricordi. David Nato negli Stati Uniti Vive qui: 38°53′42.4″N | 77°02′12″W    

Leggi di più

L’ultimo giorno

Come cambia la vita. È il primo pensiero che ho quando aspetto che il medico mi apra la porta. La salute è senza dubbio la prima cosa per le persone. Però ne siamo coscienti veramente? Mia madre non può andare alla sua visita. Devo andarci io per lei. Non mi importa. È mia madre. Ma penso. Mia madre cammina lentamente mentre un tempo camminava di fretta. Sono le malattie che […]

Leggi di più

Essere indipendente

Lo scorso fine settimana sono stata ad Ancona. Mi ero messa d’accordo con un mio amico di Bologna, Andrea, per incontrarci là. Avevo comprato il biglietto dell’autobus, perché è più facile prendere l’autobus diretto che andare con il treno, che fa troppi cambi. Il fine settimana è stato affascinante: faceva caldo, il mare era caldo, la spiaggia era pulita, la natura era come in un sogno. Abbiamo mangiato una pizza […]

Leggi di più

In un’altra vita

Sono spagnola, nata a Foios, un paesino molto vicino alla città di Valencia, ma a volte quando faccio i miei pensieri penso di aver vissuto in Italia, in un’altra vita. Ma non so perché. La mia curiosità per la terra italiana, la sua lingua, la sua cultura, la sua gastronomia e la sua forma di vivere mi hanno sempre affascinato. Non ricordo quando ho cominciato a viverla. Ho sempre sentito […]

Leggi di più

Cani randagi

Vivo nel centro di Atene e ogni sera ho l’abitudine di fare delle lunghe passeggiate nel parco che si trova vicino a casa mia. Durante le mie passeggiate ho notato che ci sono molti cani randagi i quali molte volte sembrano affamati, impauriti e aggressivi. Per questa ragione in certi momenti mi sento impaurita. E così mi chiedo perché questo fenomeno sia così in crescita in questo periodo dell’anno. Forse […]

Leggi di più

Una lingua accattivante

Da dove deriva la lingua italiana? Penso che l’italiano sia “latino animato”. La lingua latina veniva parlata dai “latini” nella regione che si chiamava Latium. Una delle loro città era Roma. I romani in quei tempi erano avventurosi e hanno invaso molti paesi, portando la loro lingua con sé. L’Impero romano ha attraversato tredici secoli: incredibile. Quindi la sua lingua ha viaggiato dall’Inghilterra alla Siria, dal Reno all’Africa del nord. […]

Leggi di più

La magia dell’Italia

Ho visitato Roma nove anni fa. Ma di fretta. Solamente un giorno e mezzo. Con la mia migliore amica, Carolina. Poche ore, considerato l’amore che sento per l’Italia. Volevo tornare. L’ho giurato guardando la Fontana di Trevi. E sono tornata in Spagna con miliardi di pensieri, tutti belli. Oggi ho 40 anni. Volevo tornare in Italia da sola. Volevo passeggiare. Rilassarmi per le strade, guardare le pietre. Parlare al Colosseo. […]

Leggi di più

Un inglese a Perugia

C’è qualcosa da imparare a Perugia? Troppo facile suggerire un altro aspetto della vita perugina che mi fa ridere. O che non si vedrebbe mai così da noi nel nord. Ho scelto di passare un po’ di tempo a Perugia per uscire dalla mia “zona di conforto” e provare a imparare. E allora… Il contatto fisico tra umani. Mettere la mano sulla spalla o dare quel piccolo abbraccio. Pare totalmente […]

Leggi di più

America

Di questa storia non conosco i dettagli più profondi e non so, permettimi di dire, se sia vera. Supponiamo che lo sia. So riconoscere invece i segni che ha lasciato sul volto di chi l’avrebbe vissuta: un uomo di cinquanta anni, con le rughe che quell’età porta con sé. Ho sentito questa sua storia raccontata per la prima volta una mattina qualunque di scuola. La mia professoressa gli stava raccontando […]

Leggi di più

Nostalgia

Ieri sono andata a casa della nonna e mentre stavo cercando un libro ho trovato una lettera di una vecchia amica degli anni della scuola. Sono rimasta a bocca aperta. Ho preso in mano la lettera e ho cominciato a leggerla. Quante emozioni! Mi sono venuti in mente tutti i momenti passati con lei. Ho ricordato i giorni che abbiamo passato insieme, le nostre passeggiate sul lungomare, i nostri momenti. […]

Leggi di più

Dare

Molti mesi fa Ugo Coppari ci ha consigliato di leggere un romanzo, “Le Otto Montagne”, di Paolo Cognetti. Gli studenti della nostra classe d’italiano a Bethesda, Maryland (vicino a Washington D.C.), lo hanno letto negli ultimi due mesi. I protagonisti sono Pietro e Bruno: Pietro è nato a Milano, mentre Bruno è nato in un piccolo paese nelle Alpi in Piemonte. Si sono incontrati quando erano giovani e sono restati […]

Leggi di più

Bottiglie o rubinetti

Nel periodo vittoriano del diciannovesimo secolo sono nate delle fontane d’acqua potabile per il pubblico. La prima è stata costruita a Liverpool, per dare da bere qualcosa agli operai del molo. Altre fontane si sono diffuse dappertutto in Inghilterra. Ma era costoso mantenerle. La moda di bere l’acqua in bottiglia è cominciata in Inghilterra nel ventesimo secolo, negli anni Ottanta. C’era stato uno sciopero degli operai delle aziende dell’acqua. In […]

Leggi di più

Dalla finestra

È domenica, guardo dalla finestra della mia camera, al primo piano. Di fronte tre case vecchie, grigie, a pianterreno, simmetricamente uguali. Con le finestre e le porte chiuse sembrano raccogliere tutto il silenzio di questo pomeriggio d’inverno. Giunge smorto il brontolio di una macchina che passa. Tace. In un angolo spunta, magro e squallido, il campanile di una chiesa lontana. Già pallido il sole sbiadito muore lentamente. Maria Rafaella Nata […]

Leggi di più

Soldi per tutti

Il semaforo era rosso. Pioveva. Tante macchine aspettavano che arrivasse il verde, colore della speranza. Quel colore che ti fa pensare positivamente, che ti fa bene, che ti fa andare prima degli altri quando si crea un ingorgo nel traffico. Quel colore mondiale che ti fa, senza saperlo, pensare alla primavera, ai fiori, alla natura. Quel colore che quasi tutti desideravano, in quel momento, per arrivare presto al lavoro, per […]

Leggi di più

Sbornie

Alla fine mi sono addormentato a mezzanotte. Dopo 10 ore e mezzo di treno il letto era un vero regalo di Dio. Sebbene 10 ore suonino lunghe, il viaggio non è stato troppo duro. Ben e io ci siamo dovuti alzare alle 8, ma non era un gran problema, perché la sera prima abbiamo fatto le ore piccole e siamo stati ancora molto ubriachi fino al pomeriggio. In treno ci […]

Leggi di più

Il mio paese

Il mio paese è il Mali, si trova in Africa. In Mali lavoravo come allevatore, mi piaceva molto lavorare con le pecore e le mucche perché mi piacciono molto gli animali. Le mucche sono il mio animale preferito perché danno il latte agli uomini e li aiutano nei campi. Adesso vivo in Italia, non lavoro ma studio italiano. Io penso che studiare la lingua italiana è importante per vivere bene […]

Leggi di più

Studiare italiano

Volevo imparare l’italiano da una vita. Finalmente 3 anni fa ho preso questa audace decisione. Siccome avevo poco tempo libero e non potevo andare in un istituto di lingue straniere, ho deciso di seguire delle lezioni private. Questa scelta era molto comoda perché mi dava l’opportunità di fare lezione quando avevo del tempo libero a mia disposizione. Dato che studiare italiano è stata una mia scelta, e non obbligatoria, ero […]

Leggi di più

L’attimo fuggente

È il titolo di un film, consigliatomi da un’amica, che ho finito di vedere ieri. Dovrebbe essere la frase che accompagna ogni essere umano nel suo cammino su questa terra: l’attimo sta fuggendo. Il film ha come protagonisti un professore e i suoi studenti. Da loro, sono riuscito ad apprendere un sacco di cose, una delle quali tratterò in questo racconto. Il tema centrale del film riguarda il saper cogliere […]

Leggi di più

Barriere coralline

Circa venti anni fa andai a visitare un mio parente, biologo marino, nel Parco Nazionale di Samoa. Questo parco nazionale è l’unico che si trova a sud dell’equatore e un terzo del parco è sotto l’oceano. Il parco conserva e protegge le barriere coralline, le foreste pluviali tropicali, i pipistrelli della frutta e la cultura samoana. Lo snorkeling è l’attività principale, quindi siamo andati a fare snorkeling. Le acque erano […]

Leggi di più