Categorie
_

29 Febbraio

Qualche anno fa ho letto questo su un edificio pubblico: “Gli orari di apertura variano a seconda delle stagioni. Dalle 8 alle 19 dal 1 Marzo al 31 Ottobre. Dalle 9 alle 17 dal 2 Novembre al 28 Febbraio”. Nessuno si è pronunciato sul 29 Febbraio. Evito la spiegazione scientifica, peccato per chi è nato il 29 Febbraio, il “giorno del salto”, come si dice. C’è un giorno che tutti vogliamo dimenticare perché dobbiamo lavorare un giorno di più senza stipendio. C’è un giorno da perdere.

Febbraio 2020, un giorno, due giorni, poi tre. Quindi tutto si fonde. I giorni sono incollati l’uno all’altro. Come un treno in cui la mia memoria non distingue più i vagoni. Rimane solo il ricordo del viaggio con il vagone 29.

Guy

Nato in Belgio
Vive a Begijnendijk

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *