Categorie
_

Speranza

Mi ricordo i giorni dopo l’11 Settembre. Tutto era cambiato. La vita normale si è fermata completamente per un po’ e non è mai tornata. La sicurezza era diventa più importante. I diritti umani venivano inghiottiti dalla paura.

Anche oggi la vita è cambiata. Ma questa volta c’è una differenza: c’è la speranza. Questo evento dimostra che, nei confronti di un nemico comune, siamo capace di lavorare insieme. Ci sarà più pestilenza nel futuro, questa è una certezza. Esiste un piccolo segnale di speranza, nonostante la tragedia dei morti. Noi, il popolo del mondo, abbiamo la fede che, dopotutto, risorgeremo più forti e più uniti.

Frances

Nata in Canada
Vive ad Ottawa

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *