Categorie
_

Il libro di italiano

Un libro a cui sono affezionata e che allo stesso tempo mi fa soffrire è “Prova Orale 2”, pubblicato da Edilingua. Lasciatemi spiegare il perché. C’è qualcun altro che odia parlare in italiano per un esame tanto quanto lo detesto io? Quello che sto scrivendo è strano dato che mi piace imparare questa lingua. Sono una studentessa che ha un vocabolario ricco, conosce grammatica e sintassi e sa scrivere molto bene, o almeno è quello che dice la mia insegnante. Inoltre ho già superato gli esami di Celi 1 e Celi 2 con voti molto buoni.

Purtroppo faccio una brutta figura quando devo mettere insieme questo ricco vocabolario e le regole grammaticali per rispondere alle domande di questo libro. Porca miseria! Il cuore mi batte forte, inizio ad arrossire e mi sento accaldata. Le mie frasi si deformano e dei pensieri di panico mi attraversano la mente come “Dio mio, come riuscirò a rispondere a queste domande?”. Per fortuna ho un’insegnante davvero comprensiva che mi dà più tempo per preparare le mie risposte.

È tutta colpa mia. Sono una di quelle persone perfezioniste a cui piace essere brava a fare qualcosa e subito. Purtroppo l’apprendimento di una lingua non è un fatto che si realizza dall’oggi al domani! E devo ficcarmelo in testa. Al contrario evito di approfittare di questo libro e allo stesso tempo di esercitare le mie abilita orali. È un grosso svantaggio perché si impara più velocemente una lingua se la si usa. È logico che non dovrei essere timida ma non so come superare questo ostacolo così come “smetterla” di tenere questo libro lontano dalla vista. Cosa fareste al posto mio?

Dora

Nata in Grecia
Vive ad Atene

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *