Categorie
_

La via di Dora

Siamo nel mezzo del secondo lockdown. Il prolungamento della crisi economica dovuta alla pandemia non permette a nessuno di sentirsi al sicuro professionalmente e finanziariamente.

Tuttavia il motivo per cui restiamo in casa per la seconda volta, rispettando fedelmente le misure restrittive e seguendo le raccomandazioni degli esperti non è trascurabile. La nostra salute è il bene supremo, è la prima cosa che desideriamo avere noi, per quelli che amiamo e per il mondo intero. La quarantena è per il momento la migliore arma che abbiamo per proteggere noi stessi e gli altri.

È venerdì e vi scrivo queste righe da Atene. Ho appena finito di lavorare da casa e non ho alcun impegno per il pomeriggio. Sto pensando di organizzare una videochiamata con una coppia di amici ma non mi decido a inviargli un messaggio. Non volendo fare niente, mi godo un caffè fumante, e mi perdo nei pensieri. Provo ad immaginare il “domani” e cerco di vederlo con ottimismo.

Sicuramente le cose non saranno esattamente come erano prima dell’esplosione del Covid-19 ma almeno, dopo tutte queste limitazioni, ci rendiamo finalmente conto di ciò che avevamo e che non abbiamo apprezzato abbastanza. Avevamo la libertà di andare a lavorare, potevamo vedere uno spettacolo, fare un aperitivo con un amico dopo il lavoro. Quello che davamo per scontato è stato messo nel “frigo” e sta aspettando con ansia l’ok per lo “scongelamento”.

L’unica cosa certa è che in una situazione come questa il piangersi addosso non aiuta. È una buona occasione per fare ciò che il ritmo frenetico della vita quotidiana non ci ha permesso di portare a termine. Possiamo goderci i nostri cari, sistemare l’armadio e pulire la casa, cucinare piatti deliziosi, studiare una lingua straniera o leggere libri interessanti.

Quando tutto sarà finito, e ovviamente finirà, ci immergeremo con desiderio nella primavera che quest’anno vedremo con una prospettiva diversa. Fino ad allora auguro forza e coraggio a tutti noi!

Dora

Nata in Grecia
Vive ad Atene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *