Categorie
_

São Paulo

/ UN VIAGGIO INDIMENTICABILE /

Per molti anni ho sognato di conoscere, un giorno, São Paulo. São Paulo è uno Stato e anche una città brasiliana molto conosciuta. Per molto tempo, alcune persone che abitano al nordest del Brasile, in cerca di lavoro, sono migrate a São Paulo in cerca di opportunità. Così questa città, grazie all’investimento del governo e della gente che è migrata fino a lì, diventò un’importante fonte di ricchezza per il nostro Paese. Però questo non succede più come all’inizio della sua creazione. Oggi le opportunità di lavoro sono poche per i cittadini e anche per gli emigrati. Durante il mio viaggio in vacanza a São Paulo, a gennaio, credo di tre anni fa, ho imparato che esistono due città dentro una sola città. In che senso? Ve lo spiego. Molte persone mi dicevano che a São Paulo non c’era la spiaggia. Ho scoperto che diversamente da quello che mi dicevano a São Paulo esiste la spiaggia e anche la spiaggia migliore al mondo. In realtà a São Paulo esistono molti edifici e una delle attrazioni durante una passeggiata che ho fatto mentre ero in città, è stata il guardare da una barca, lungo la spiaggia, gli edifici storti che esistono. Guardandoli da lontano sembravano cadere, ma non cadono, mentre guardavo ci ho pensato, che cosa buffa. Gli edifici storti sembravano la torre di Pisa, italiana. Fu interessante, non ho mai dimenticato questo episodio e ridevo e penso, che interessante, che cosa buffa. Sono rimasta a São Paulo per trenta giorni a casa di un parente. Ho anche conosciuto il mercato che si trova nel centro di São Paulo, poi una delle vie dello shopping più belle che ho mai visto, la Av Paulista, molto bella e grande, sembrava non finire mai, tanto era grande.

C’è il Porto di Santos, dove ho visto per la prima volta un traghetto che stava trasportando persone e macchine da un lato all’altro. Tutto sembrava essere un sogno. Molti immigrati stranieri sono arrivati a São Paulo, molti anni fa, i giapponesi pure. A São Paulo esiste un quartiere chiamato quartiere della libertà, si tratta di un posto dove sono arrivati molti immigrati dal Giappone. È un quartiere bello, molto bello e arredato con la cultura del Giappone. Lì anche c’è una grandissima cattedrale che si chiama la chiesa del sé. Lì vicino non è molto sicuro, esistono furti, molti barboni e persone drogate. Le librerie sono in grandi quantità, è possibile comprare alcuni fumetti, libri diversi ecc. I collezionisti le amano. Mi sono innamorata del trasporto pubblico a São Paulo, per alcuni motivi, cose che non trovo nella mia città: per esempio la velocità con cui si può andare da un quartiere all’altro e l’organizzazione. Tanto in treno quanto in autobus. Tutto è molto più confortevole. Un giorno penso di tornare lì, ma non so quando. Voglio saltare con il deltaplano. Adesso devo studiare e organizzarmi per un altro viaggio indimenticabile. Voglio conoscere tutti gli stati del Brasile inclusi alcuni Paesi dell’Europa. I sogni sono fatti per realizzarli e non per metterli in un cassetto. Vivere è bello.

Ramalha

Nata in Brasile
Vive in Brasile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *