Meditare

Vorrei dire che prima di dormire penso a delle cose belle e ispiratrici, ma non è vero. Dopo un giorno pazzo, dormo non appena metto la testa sul cuscino. Ma è certo che a volte ci sono giorni quando non posso dormire. Questo può succedere a causa dell’ansia. Non posso fermare il mio cervello e questo mi tiene sveglia. La maggior parte delle volte penso al mio lavoro. È una parte grande della mia vita e a volte non posso separare il lavoro dalla mia vita privata. Specialmente era più difficile separarli durante la pandemia, quando abbiamo avuto bisogno di lavorare in casa. Nei primi mesi ho lavorato la maggior parte del tempo in cui ero sveglia. Così ho imparato dei modi per rilassarmi. Ci sono alcune tecniche di meditazione che mi piacciono. Provo a pensare che il giorno è finito. Il fatto che non c’è nient’altro da fare per me, mi conforta. C’è anche un’app fatta per aiutare le persone a dormire. Ci sono le storie audio, che hanno le tecniche per il respiro. La mia storia preferita si chiama: una città addormentata. Quando la ascolto, sempre ricordo il mio viaggio a Kyoto e questo mi aiuta a dormire.

Irina

Nata in Russia
Vive a Istanbul