Categorie
_

Compagnia

#tecnologia

Usare i siti web per rimanere aggiornati sul numero di casi COVID, partecipare a riunioni e lezioni online, guardare un episodio dopo l’altro della tua serie preferita per rendere il tempo a casa meno noioso… Tutte queste sono state attività familiari durante questa pandemia.

Non possiamo negare che il ruolo della tecnologia nella nostra vita sia stato accentuato nell’ultimo anno. Personalmente, la tecnologia mi ha accompagnato nel mio percorso di apprendimento di una nuova lingua e di crescita personale.
Dopo aver deciso di rendere realtà il mio sogno di imparare l’italiano, la tecnologia mi ha dato tante risorse online accessibili.

Ho notato che l’utilizzo di alcune applicazioni ha aumentato il mio vocabolario da poche parole di base ad un lessico più complesso e avanzato. Ho iniziato a riempire il “tempo morto” ascoltando i podcast, che hanno migliorato la mia comprensione e la mia pronuncia. Invece di essere intrappolata in un circolo vizioso, quello del guardare serie TV, mi sono concentrata su contenuti per imparare l’italiano.

Non ho solamente imparato le regole grammaticali e il vocabolario, ma ho anche scoperto una nuova cultura. Mi hanno aiutato molto i siti di notizie, i post sui social media e anche i meme.

Sono andata oltre e ho spinto ulteriormente le mie capacità usando un’applicazione per comunicare, tramite messaggi o chiamate, con madrelingua italiani. Questo è stato un passo molto importante che ha incrementato il mio progresso. Grazie a questa app, ho creato molte amicizie virtuali, alcune delle quali hanno partecipato al mio matrimonio virtuale.
La tecnologia non solo mi ha insegnato una lingua, ma mi ha anche permesso di fare gare di cucina ogni settimana con un nuovo amico italiano, che non ha mai perso l’occasione di dirmi che il pollo non va con la pizza o che aggiungere la panna in una carbonara è un delitto. Lui è passato dal correggere i miei errori grammaticali su un’app di scambio linguistico a giudicare la mia pasta all’amatriciana e a guardare con disapprovazione l’eccesso di formaggio sulla mia pizza fatta a casa.

Ho anche potuto incontrare un amico che oltre a garantirmi che riderà ai miei tentativi di parlare in italiano, condivide effettivamente le mie opinioni sarcastiche e talvolta ciniche su questo mondo e mi offre uno spazio per sfogarmi dopo una giornata stressante.

Durante un anno in cui sono stati persi i nostri legami con la realtà, con il mondo che noi conosciamo, e con le persone che noi amiamo, la tecnologia mi ha aiutato a imparare una lingua, a scoprire una nuova cultura, a migliorare (un po’) la mia cucina, e soprattutto a incontrare grandi amici che spero di vedere dal vivo un giorno.

Madeleine

Nata in Libano
Vive in Libano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *