Categorie
_

David

Sono il prodotto delle idee, dei sogni, delle speranze e dei valori dei miei genitori, mia madre e mio padre. Mia madre era un’infermiera e rimase vedova all’età di 44 anni, con cinque figli, di cui quattro avevano meno di 18 anni. Dopo la morte improvvisa di mio padre, lei ha lavorato i successivi venticinque anni per fornire sostentamento alla famiglia.

Quando penso a chi sono io, penso a chi era lei: premurosa, devota, non giudicante, allegra e trattava tutti con gentilezza e comprensione. Provo a vivere con quei tratti, ma spesso non raggiungo lo stesso livello elevato.

Penso anche a chi era mio padre. Era un fotografo della Marina durante la seconda guerra mondiale, e dopo la guerra un fotografo professionale. Sebbene non fosse la mia professione, una delle mie passioni è la fotografia, è nei geni. Con la mia visione fotografica vedo il mondo in luci e ombre, in forme e paesaggi maestosi, e negli oggetti quotidiani.

Anche mio padre aveva un senso di giustizia sociale (era un democratico progressista). Ricordo bene alcune immagini in bianco e nero della povertà che lui ha scattato negli anni ‘30, durante la depressione. Però non posso sempre raggiungere i suoi ideali di giustizia sociale.

Insomma, spero di poter realizzare gli ideali e il duro lavoro dei miei genitori, che mi hanno dato una ricca eredità di umanità.

David

Nato negli Stati Uniti
Vive a Washington DC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *