Categorie
_

Giappone

/ UN VIAGGIO INDIMENTICABILE /

Sebbene io in questo momento mi stia godendo la mia pensione, credo di essere una persona privilegiata per aver avuto l’opportunità, a causa del mio lavoro, di conoscere quasi tutti i Paesi del mondo. Non desidero parlare di Paesi che mi hanno colpito come il Brasile, il mio Paese del cuore, il Portogallo, l’Italia o dell’ Africa, con un odore di terra bagnata molto speciale. Soprattutto vorrei parlare di un Paese meraviglioso e indimenticabile come il Giappone. Nel 1970 il Portogallo è stato invitato a partecipare – con un entourage di attori, cantanti e ballerini – all’Expo 70, una fiera mondiale che ha avuto luogo a Osaka. È stata la prima fiera mondiale da presentare in Giappone. Il tema dell’Expo era: “Progresso e armonia per l’umanità”.

L’antica capitale del Giappone, Kyoto, è famosa per i suoi numerosi e classici templi buddhisti, i suoi giardini, i palazzi imperiali, i santuari shintoisti e le tradizionali case in legno. Anche a Nara ci sono templi che risalgono all’VIII secolo, quando era la capitale del Giappone. Ci sono molti cervi nel parco di Nara e c’è un Buddha in bronzo di 15 metri. Io sento ancora gli odori delle foglie e dei fiori sparsi intorno. Per un po’ di tempo sono restata lì ascoltando quella gente che parlava un’altra lingua che non era la mia e che mi guardava in modo strano, forse di felicità e serenità. Tutto era tranquillo lì, il Paese, le persone e quella tranquillità infinita che ci circonda.

Lucia

Nata in Brasile
Vive a Lisbona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *