Categorie
_

Non avrei mai pensato

Non avrei mai pensato di potermi esprimere in italiano in questo modo, dato che è una lingua non mia, nel senso che non sono nato qui ma approdato da adulto. Ma ancor peggio, non avrei mai creduto che anche facendo sfoggio delle mie doti linguistiche, avrei faticato a convincere la gente della nostra uguaglianza. Là dove voglio raccontare di noi, dei nostri avi, della semplicità della vita nella savana, di una cultura differente ma complementare, mi trovo obbligato a difendere dei diritti che a me appaiono più che mai fuori luogo in questo secolo. La mia penna volevo dedicarla ai bambini, scrivere storie che prendessero radici da realtà opposte a quelle che viviamo, ma invece ho il dovere e la necessità di riportare degli abusi di uomini su altri uomini. Sono in una direzione che non desidero, imposta dalla realtà che è dissociata dall’umanità. Tuttavia, un piccolo racconto per i bambini è breve, ma conciso: “Bambini, siate bambini”.

Soumaila

Nato in Mali
Vive a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *