Categorie
_

Paradiso in terra

#diario estivo

Durante la mia gioventù ho sempre vissuto vicino al mare. Ci sono tante spiagge nel mio paese che è difficile dire qual è la più bella. Con 7.491 chilometri di lunghezza, la costa del Brasile è al sedicesimo posto tra le più grandi al mondo, bagnata dall’oceano atlantico.

Qualche tempo fa, io e mia sorella avevamo l’opportunità di viaggiare in un posto indimenticabile.

“Fernando de Noronha” è un arcipelago vulcanico situato a 350 chilometri dalla costa nord-orientale del Brasile. È un parco marino e santuario ecologico composto da 21 isole, isolotti e rocce vulcaniche. Non è facile visitare quest’isola, perché al di la del pagamento di una tassa di conservazione il numero di visitatori è limitato.

Per arrivare all’isola, bisogna prendere un piccolo aereo che impiega circa un’ora. Ci sono chilometri di spiagge con un mare smeraldo e sabbia bianca. All’alba alle 5 del mattino c’è l’arrivo dei delfini tutti insieme come una grande famiglia; per un po’ noi siamo rimasti lì a guardare i delfini che si tuffavano. Che emozione poter godere di quel momento così speciale. C’era così tanto da fare come tuffi, un giro in barca, equitazione ed altro. Purtroppo non si può restare sull’isola oltre 4 giorni.

Nonostante sia già passato un po’ di tempo, continuo a ricordare quei delfini graziosi ed intelligenti che restano ancora nel mio cuore. Fernando de Noronha è in realtà un paradiso e merita d’essere preservato.

Lucia

Nata in Brasile
Vive a Lisbona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *