Categorie
_

Galleggiare

#diario estivo

In estate abito in una barca galleggiante, che è lungo un giardino. Anche attraverso l’acqua ci sono giardini, con cespugli alti. L’acqua ha una larghezza di circa dieci metri e sbocca in un lago. Quindi sono circondata dal verde e dai fiori. E questo verde e i fiori e le loro riflessioni mi tranquillizzano molto.

Se sei fortunata sento soltanto il suono e il cinguettio degli uccelli oppure il qua qua delle anatre che passano, che possono fissarti con uno sguardo curioso. Se hai sfiga senti il suono stridente e martellante delle macchine, in uso per la manutenzione delle altre barche o per costruzioni delle nuove case di vacanza.

Oppure l’uno dopo l’altro, ogni aereo fa una linea udibile in alto nel cielo oppure può passare uno sloop i cui passeggeri ritengono necessario avere a bordo musica da discoteca. Di solito scompaiono alla vista rapidamente risolvendo il loro miserabile rumore nel silenzio.

Il mio momento favorito è la mattina presto. Di solito sono svegliata dal mio gatto grande, che tocca con dolcezza la mia faccia con la sua zampa. Lui pressa la sua testa nella mia mano dicendo dove esattamente devo accarezzarlo.

Dopo questo rituale sto ancora al letto guardando il riflesso dell’acqua sul soffitto: un ballo tra la luce e l’oscillazione dell’acqua.

Poi vado a nuotare.

Mi trovo da sola in un mondo silenzioso. La luce è ancora pallida e brillante. La superficie dell’acqua ancora liscia e tutto che galleggia ancora di se stessa: piccole barche a vela e da pesca, cabinati, gommoni, tavole da paddle e quant’altro che è legato, per cui la gente si muove sull’acqua. Anche gli alberi e i cespugli con i suoi riflessi scuri nell’acqua si trovano in una posizione di attesa. Sono portata dall’acqua e avanzo con un colpo il più regolare possibile. Ogni volta assieme ad alcune anatre come scorta.

Tutto è tranquillo, tutto è leggero. Canta un merlo.

Marguerite

Nata in Olanda
Vive ad Amsterdam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *