Categoria: Il mio Paese

Temperamento

Quando penso al mio Paese – penso a Capoverde. Ho vissuto la maggior parte della mia vita fuori dal mio Paese di nascita, però nel mio cuore mi sento sempre una capoverdiana. Ma non come una capoverdiana d’oggi, ma di tanti anni fa. Capoverde ha fatto un grande sviluppo negli ultimi 30 anni. Dopo la sua indipendenza dal Portogallo nel 1975, è cambiato moltissimo. Tanti anni fa era un Paese […]

Leggi di più

Un unico respiro d’amore

Il mio amore nei confronti del mio Paese è percepito dai miei sensi, è un sacro istinto. Quando parlo della Tunisia non intendo solo i confini in cui vivo ma la terra in cui la mia anima risiede e si calma, e dove i miei sentimenti si nutrono con l’odore del gelsomino e l’aria fresca del Mediterraneo. Non parlo di un luogo ma della mia appartenenza che mi distingue e […]

Leggi di più

Una strana belva

Il mio Paese è attualmente una strana belva. Nei giorni migliori i suoi abitanti (dei quali faccio parte) sanno essere cortesi, molto spiritosi e civili. Nei giorni meno buoni, si immaginano nel XIX secolo, dominano ancora le onde ed eleggono il signor Johnson per portarli in un paradiso indipendente e totalmente immaginario dove tutte le nazioni del mondo ci imploreranno di firmare nuovi accordi commerciali indipendenti e dove il Regno […]

Leggi di più

Alti e bassi

Quando penso al mio Paese, penso prima di tutto ai crimini commessi dal regime nazista contro gliebrei, all’orrore della guerra che alla fine ha lasciato un Paese devastato, milioni di morti, milioni diprofughi dalle regioni dell’est della Germania. Penso alle difficoltà che avevano i residenti ad accogliere e integrare i compatrioti “stranieri”benché quelli avessero avuto la stessa lingua, religione e cultura. Penso ai duri lavori di ricostruzione del dopoguerra che […]

Leggi di più

Esperimento

Quasi 250 anni fa fu fondato un nuovo Paese, gli Stati Uniti. Mi chiedo come sta ora ai giorni nostri nel 2022? Lo vedo come un successo o un fallimento? O da qualche parte nel mezzo? L’America stava forgiando una nuova identità nel 1700. Ad esempio, l’ideale di una maggiore uguaglianza in America è stato descritto nei primi scritti, come quelli di un francese che si stabilì nel nuovo mondo: […]

Leggi di più

Un cuore diviso

Il professore Ugo mi ha chiesto di scrivere un testo sull’argomento di questo mese per il blog: “Il mio Paese”. Ecco qui, un tema difficile e delicato per me perché in realtà il mio Paese sono due che amo di cuore. Come posso scegliere fra uno e l’altro…È come se dovessi scegliere fra mia madre e mio padre che ho tanto amato. Per questo (quindi), le mie radici saranno sempre […]

Leggi di più

Cambiamenti sismici

Si dice che la storia si ripete. Certamente, non si ripete esattamente, però si possono indovinare parallelismi tra il Risorgimento nel 1860 e gli anni ‘60 negli Stati Uniti. Il Risorgimento era il tema de “Il Gattopardo”, scritto da Giuseppe Tomasi di Lampedusa, e parlava di un profondo cambiamento politico e sociale in Sicilia, ed eventualmente in tutta Italia. D’altra parte, gli anni ’60 negli Stati Uniti sono stati anche […]

Leggi di più

Libertà

Quando penso al mio Paese la mia mente torna immediatamente ai due grandi mari, le spiagge dell’Atlantico dove ogni estate passavo le vacanze nella mia gioventù, l’acqua del Pacifico più fredda e violenta, le città straordinarie piene di energia e movimento, piccoli villaggi carini e tranquilli, le montagne e le colline. Ogni parte del mio Paese è diverso e vi invito a visitarlo. Ma un Paese è più della geografia […]

Leggi di più

Bugia o verità

Se si deve scegliere per la sua vita tra la verità o la bugia, se un Paese deve scegliere il suo futuro tra la democrazia o il comunismo, quale prezzo deve essere pagato? Oggi ci sono due Paesi in questo mondo che sono la più grande minaccia per le loro scelte se vivere per la verità o per la bugia: si chiamano Ucraina e Taiwan! Vedi come l’Ucraina ha già […]

Leggi di più

Il Paese delle meraviglie

Alcuni giorni fa stavo leggendo un articolo sul cinema nel quale si parlava che noi, i messicani, non siamo capaci di vedere la realtà che sta di fronte a noi. Questo mi ha fatto ricordare una conversazione nella quale una professoressa diceva che quando andò in Europa le avevano chiesto se era vera la situazione riportata dallo scrittore Roberto Bolaño nel romanzo 2666. Nel libro si legge sulla situazione delle […]

Leggi di più

Confini

Nato nel 1956 e cresciuto in Baviera negli anni sessanta, settanta e ottanta sembra facile descrivere il mio Paese. Anzi gli anni novanta hanno portato un evento inaspettato: la riunificazione della Germania dell’Ovest e dell’Est, fra una democrazia in libertà e un Paese socialista, è venuto dopo molti cortei e manifestazioni, in pace, ma non attraverso un attacco di un Paese vicino. Quindi il mio Paese si gode e stima […]

Leggi di più

Nel cuore dell’Europa

Il mio paese, il Belgio, nacque nel 1830, quasi 200 anni fa, costruzione malriuscita o creativa, Paese di cioccolatini, birre, patatine fritte, cicoria, cavoletti di Bruxelles o Paese di contradizioni nord – sud (come l’Italia)? Ma sempre si trovano soluzioni (anche come in Italia!) nonostante un triste record mondiale di periodo senza governo (540 giorni). Cosa riunisce il nostro Paese? “I fiamminghi e i Walloni amano tutti e due le […]

Leggi di più

Acqua e bici

Gli italiani amano l’Olanda. Ogni anno ci sono almeno 500.000 persone che ci vanno. Sono impressionati dalla cultura e dalle città piene di sorprese. Ma nei loro occhi siamo anche in avanti sul terreno dell’architettura moderna, delle costruzioni d’acqua, nel design e nella durabilità. Siamo considerati come bon vivants e amanti della libertà. Mancano le tende alle finestre e si può guardare dentro. Ma la bicicletta è il vero simbolo […]

Leggi di più

Immersi nella natura

Credo che il tempo sia stato una bell’estate quando i miei antenati mille anni fa vennero da est dietro gli Urali e arrivarono in questo luogo che ora si chiama Finlandia, altrimenti loro non sarebbero rimasti qui. Arrivarono lungo il fiume e alla fine sbarcarono. Tutto fu tranquillo e il sole dell’estate non tramontò mai. Era bel tempo per costruire un tetto e dei muri per proteggere la loro famiglia […]

Leggi di più

A occhi aperti

Quando penso nel mio paese mi si stringe il cuore. In questo cuore stretto ci sono dei sentimenti misti. Se chiudo i miei occhi mi viene in mente un Brasile pieno di pioggia bellissima, di sole, di montagna, di bella musica, di buon cibo, di un popolo così simpatico e allegro, una gente che lavora come mai ho sentito parlare, una gente piena di vita e speranza. Penso “che potrei […]

Leggi di più

Tre Paesi in uno

Per comprendere il mio Paese è necessario cominciare con un poco di storia. Per molti secoli, il mio paese, più esattamente le regioni che sono all’origine del mio Paese, sono state spagnola, olandese, tedesca e francese. Nel 1815, dopo la sconfitta di Napoleone la nostra regione è ridivenuta olandese. Molti ricchi industriali francofoni e uomini influenti non sono adatti a questo matrimonio forzato e prendono la decisione di ribellarsi contro […]

Leggi di più